Archivio mensile aprile 2018

Diacademyaspi

In AVR il primo Safety Walk

In AVR il primo Safety Walk

Si è svolto lo scorso 20 aprile, presso l’impianto di Guidonia di AVR Group, il primo Safety Walk del 2018 all’interno della Safety Academy ASPI.

Il Safety Walk è un momento di schietto confronto con i lavoratori a partire da una domanda chiara: perché, nonostante nessuno esca di casa con l’intenzione di infortunarsi, si continuano a registrare infortuni con una certa regolarità? Cosa fare per evitare che il prossimo infortunio ad alimentare le statistiche sia proprio il nostro?

A guidare il dibattito l’ing. Paolo Nicassio, RSPP di Atlantia e referente interno della Safety Academy e l’arch. Antonio Napolitano, ex direttore Regionale INAIL Lazio e Sardegna e attuale componente del comitato scientifico della Safety Academy.

Nicassio ha sottolineato l’importanza della corretta percezione del rischio e della valutazione delle azioni da mettere in campo durante l’attività lavorativa. Il momento è stato segnato dalla visione del film “Lavorare in sicurezza. Non c’è alternativa” che ha permesso ai lavoratori di immedesimarsi nei personaggi e di riflettere sulle proprie scelte quotidiane, sia individuali che di gruppo.

Napolitano ha prima portato la propria esperienza come Direttore INAIL raccontando i difficili incontri con i familiari delle vittime – anche mortali – da infortunio sul lavoro, poi ha coinvolto i lavoratori presenti nella riflessione sulle motivazioni che spingono ciascuno di noi a mettere in atto comportamenti pericolosi non solo nel lavoro, ma anche nella vita privata.

E’ stata definita “Effetto Superman”: è quella sensazione che ti porta a pensare di essere talmente esperto e confidente nelle attività che svolgi, da non prendere neanche in considerazione la possibilità di essere esposto a un determinato rischio, nonostante questo sia evidente e anche molto alto. Ad esempio, dopo aver attraversato le carreggiate in autostrada per anni, si rischia di continuare a farlo con sempre meno attenzione, sottostimando pericolosamente il rischio di essere investiti.

Erano presenti al Safety Walk circa 70 lavoratori di diverse aziende del Lazio: tutti si sono ritrovati su due principi fondamentali: il primo è che non c’è attività senza pericolo e questo vale ancor di più per chi, come loro, esegue lavori di manutenzione in autostrada. Prestare la massima attenzione può salvare la vita.

Il secondo è che il gruppo può essere una risorsa importantissima per eliminare le cattive abitudini del singolo, scoraggiandolo quando questi decide di avventurarsi in atteggiamenti e comportamenti rischiosi e a volte anche poco sensati.

 

Per maggiori informazioni sulla Safety Academy ASPI clicchi qui

Per richiedere un Safety Walk per i propri lavoratori clicchi qui